lunedì 3 febbraio 2014

La lettera aperta di Shawn Pyfrom : "Sono un alcolizzato e un drogato"

La cosa che mi ha sconvolto di più ieri, dopo aver sentito che Philipp Seymour Hoffman era morto, era la causa per il quale era morto. Droga. Sempre lei. Ed è una cosa devastante, che lascia senza parole, sapere che un ennesima persona che poteva avere tutto, che poteva stare bene, che aveva una vita normale e una famiglia alle spalle con persone che gli volevano bene, è caduta nella rete di quella merda.



Io sono senza parole, ma Shawn Pyfrom no.
Forse il nome non vi dirà nulla, ma il volto si. Era l'attore che interpretava il figlio gay dalla vita sregolata di Bree Van De Kamp in Desperate Housewives.
La morte di PSH ha fatto scattare qualcosa in lui tanto da fargli scrivere una lunghissima e potente lettera aperta sul suo blog in cui dichiara che è dipendente da droghe e alcool, ma che è da cinque mesi pulito. La morte di PSH gli ha fatto scrivere questo messaggio sentito, dove manda a quel paese le sue dipendenze, ma dove ammette al mondo che un problema lo aveva davvero. Le parole scorrono sincere e ispiranti, e non potevo non riportarvi questa notizia. 
Vi traduco solo alcuni passi salienti della lettera, per il resto ve la linko per intero su il suo blog.


"Ho appena letto della notizia di Mr. Philip Seymour Hoffman, e contro il parere degli altri, devo scrivere questa lettera aperta. Non posso tacere ancora su quest'argomento ...Sono un alcolizzato e un drogato.Ma ieri ho festeggiato i miei primi cinque mesi da sobrio."


"Mi sono chiesto se dovevo davvero pubblicare questa lettera, metre la scrivevo. Ma se queste parole serviranno ad incoraggiare qualcuno ad aggrapparsi alla propria vita... di aiutarli a non usare droghe, a trovare la forza di dire basta, allora la cosa più importante è che queste parole vengano condivise con voi." 


"Che tu sia un utente occasionale, o qualcuno che lo fa giornalmente, ogni momento speso a drogarsi (o facendo abuso di alcol) è un momento che viene rubato dalla vostra vita."


"Alcune persone potrebbero ribattere dicendo che la droga ha aiutato alcuni degli artisti più memorabili e creativi che questo pianeta ha mai avuto. Jimmi Hendrix, Kurt Cobain...e la lista è lunga. Ma la droga gli ha anche portato via la loro vita."


"Per molti anni, ho vissuto per la droga.Certo vivevo anche per altre cose, ma la droga scandiva i momenti della mia vita. Ho innumerevoli notti di cui non ricordo nulla e tanti momenti in cui ho preso pessime decisioni, a causa della droga. In questo modo ho anche sprecato il tempo di tanta gente, che ha lavorato tanto per aiutarmi a costruire la mia carriera. Ho fatto preoccupare tanta gente che ci teneva a me. I miei amici, i miei genitori, i miei fratelli. E tutto per continuare a vivere una vita di cui credevo di avere il controllo."


 "Se stai leggendo questa lettera, spero che arrivi a te come un incoraggiamento. Spero che ti dia la forza, nel modo in cui la intendo io. Ma lascio a te la decisione se vale la pena rischiare, ritrovando se stessi alla fine si questa sfortunata serie di eventi. Ti basta sapere però, che in qualsiasi caso, io tifo per te. 
Con tanto amore, spero che tu riesca a salvare la tua vita,Shawn."

1 commento:

Simona S ha detto...

Bellissima ecommovente...purtroppo come tanti giovani attori si lasciano prendere la mano dalla celebrità e non riescono a reggerne il peso. Ma questa lettera gli fa onore, perchè non è facile rivelare al mondo le tue debolezze.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails

Share it